SEO: raggiungi la vetta

Supera gli avversari e arriva in cima tra i risultati Google

Forse non hai mai fatto SEO e non lo sai

Piccolo indizio… se fino a oggi ti hanno solo parlato di h1, h2 e “copy SEO” (un SEO che si rispetti perde un capello a ogni copy SEO)…. no, non hai mai fatto SEO sul serio. La SEO è tanto, ma tanto altro. È strategia, pianificazione, tecnica, intuizione, aggiornamenti, caparbietà, costanza e tanta tanta conoscenza. Chi fa SEO deve saperne di usabilità, di grafica, di codice. Deve studiare tutto del prodotto, del servizio e dell’azienda che sta trattando.

In una strategia di web marketing omnicanale l’attività SEO (Search Engine Optimization – ottimizzazione per i motori di ricerca) ha una importanza fondamentale. Unica!

Definizione di SEO

Con il termine ottimizzazione per i motori di ricerca si intendono tutte quelle attività volte a migliorare la scansione, l’indicizzazione ed il posizionamento di un’informazione o contenuto presente in un sito web, da parte dei crawler (detti anche bot) dei motori di ricerca al fine di migliorare (o mantenere) il posizionamento nella pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP).
(fonte Wikipedia)

Così sulla definizione “SEO” siamo tutti d’accordo!

Vuoi saperne di più? Leggi il Glossaraio della SEO, la conoscenza di base per ogni imprenditore che vuone investire consapevolmente e ottenere risultati dall’organico.
LEGGI DI PIÙ

Scrivi SEO, leggi omnicanale

La SEO non è mai fine a se stessa. Rientra, strategicamente, in tutte le azioni di marketing.
Il posizionamento sui motori di ricerca è la base per ottenere visite sul tuo sito, ovvio. Ma è anche un utile alleato nelle campagne social; negli eventi offline e in ogni tipo di pubblicità. Curioso di questo aspetto? Continua a leggere…

Non tutto il traffico è uguale, anzi...

Visite ok! Stai già facendo tanto traffico. Ma ti preoccupi mai della sua qualità?
E soprattutto, stai trasformando questo traffico in conversioni (telefonate, email, form, vendite…)?
Sono domande non scontate, lo vediamo ogni giorno.

Troppe volte vediamo siti dove la SEO non porta alcun risultato. Solo traffico inutile, con nessun interesse verso il tuo prodotto/servizio. Traffico non in target e, ovviamente, zero conversioni.

SEO

Hai mai pensato che è come una corsa? E con tanti ostacoli?

La SEO spiegata facile

La SEO è una gara, la finale olimpica dei 100 metri! Per fare parte dei 10 siti in SERP devi fare un lavoro enorme. Devi pianificare, studiare, avere costanza. Superare gli errori e perseverare. Allenarti, tanto! Per vincere sugli altri concorrenti (competitor) devi fare tutto meglio di loro. Se fai meglio di loro, se ti sei preparato meglio, allora hai più probabilità di arrivare primo!

Funziona così, in tutto… anche per la SEO. Non ci sono scorciatoie!

Per arrivare primo devi lavorare sodo

La SEO non è da meno. Richiede tanta analisi, conoscenza del contesto, del target, dei trend di ricerca online e dei competitor. Tutti fattori trascuratissimi il più delle volte… anche da autoproclamati “professionisti”.
Spesso nell’online si trascurano cose che per le attività offline sono scontate!

Facciamo un altro esempio: vuoi aprire un negozio in città? Ovviamente prima dovrai porti delle domande. Dove vuoi aprire il negozio? Com’è la zona? Chi frequenta questa zona? Chi sono i tuoi competitor?
Per un’attività fisica sembra scontato (oddio mica sempre!), ma a volte online viene dimenticato tutto.

SEO: cosa facciamo

Ok, assunto che c’è tanto lavoro da fare, procediamo. Per posizionare un sito e i suoi contenuti non sottovalutiamo nulla. Studiamo il tuo brand, il prodotto (o servizio), procediamo con l’analisi del contesto, delle SERP (sotto trovi un piccolo dizionario sui termini SEO rilevanti) e del target.
Conoscere il target e cosa chiede (domanda esplicita e consapevole nella barra di Google…) è il primo passo per un posizionamento efficace e mirato!

Ecco gli step che seguiamo:

1
Keyword Research
Troviamo le keyword (parole chiave) correlate al tuo prodotto o servizio. Un listato di parole chiave anche apparentemente non attinente al business. All’inizio tutto può essere utile per definire meglio il contesto in cui operiamo.

2
Definizione del target
Devi conoscere e costruire un ritratto tipo del tuo cliente ideale. Età, sesso, preferenze, gusti… Tecnicamente si chiama: definizione delle buyer personas.

3
Analisi dei competitor
Spesso viene sottovalutata, anzi tanti clienti rispondono: ” ma come? Te li ho detti io i miei competitor…”. Ecco, non fate mai questi errori. I “secondo me” meglio metterli da parte.

4
Definizione contenuti
Se vuoi intercettare un target ben definito, cosa vuoi offrirgli? Che tipo di contenuti di valore vuoi che leggano, scarichino o condividano? Stai copiando contenuti da altri siti e stai pagando testi un tot a parola? Bene… molto bene… (leggi male, malissimo).

5
Velocità del sito
Ottimizziamo la velocità (e usabilità), aspetto fondamentale per Google e l’utente. Nessuno vuole perdere tempo dietro a un sito lento e difficile da usare, e lo abbandonerà presto.

6
Monitoraggio costante
Osserviamo l’evoluzione dei risultati e interveniamo di conseguenza. Il monitoraggio costante è l’unico modo per avere il pieno controllo del proprio lavoro e programmare di conseguenza le prossime mosse.

7
Report
Il cliente deve avere sempre sotto mano le informazioni che per lui contano davvero. Per questo generiamo report personalizzati e programmati a cadenza costante, per sapere sempre dove stiamo andando, senza fuffa o giri di parole.

Ogni step si basa sull’analisi e sulla strategia, non ci sono decisioni prese di pancia.
Troppe volte sentiamo “secondo me” campati per aria!

VOGLIO FARE SEO CON VOI

Tutto inizia dalla Keyword research

Una buona Keyword research è come...

Un foglio di calcolo che vale oro

Migliaia di parole chiave che piano piano danno un senso al progetto e lo guidano. Una lista da espandere, poi “pulire” e organizzare. Da questa organizzazione (categorizzazione) si trova sempre qualcosa di inaspettato. Magari ci accorgiamo di trend emergenti o di  richieste forti a cui hai dato poco ascolto  (e magari la concorrenza no).

Da questa categorizzazione arriviamo all’organizzazione dell’informazioni del sito. All’organizzazione semantica. Pagine informative, pagine evergreen, blog, categorie, tag… Uno schema preciso!

Piano piano si va a realizzare un prezioso foglio di calcolo (Excel, Numbers, Fogli… fate voi ma fatelo). E l’utilizzo di questa lista non finisce quì. Potrai infatti individuare competitor inaspettati o sottovalutati!

Voglio fare SEO con voi

Un sito ben pianificato è un sito che andrà lontano

Solo una buona progettazione del sito web può portare a risultati ottimali. L’organizzazione dei contenuti è fondamentale. Poi, ovviamente, metatag, SEO tecnica, velocità del sito e codice pulito… ok! Ma se cercate di rendere velocissima una pagina carente lato contenuti e scopiazzata da altri… non otterrete mai nulla. E mai una situazione del genere:

Ora alziamo l'asticella

Vediamo più nel dettaglio cosa facciamo per arrivare primi sui motori di ricerca

La SEO fatta sul serio e spiegata meglio

Dunque, ora che abbiamo ribadito cos’è la SEO e come va fatta, possiamo approfondire l’argomento e spiegare meglio la faccenda (non possiamo dire nel dettaglio perché occorrerebbero pagine e pagine).
L’obiettivo è capire perché Google ci dovrebbe ritenere meritevoli di un buon posizionamento o addirittura posizionarci in prima posizione!

Concetto fondamentale, perché a volte si trascura.

Google (è vero parliamo di motori di ricerca ma è sempre a Google che ci riferiamo) cerca sempre di restituire il miglior risultato possibile: una SERP perfetta in fatto di utilità e informazione per l’utente (per l’utente che cerca, non per te!!! Concetto sopra…).
Ora, le SERP Google già le ha. Rodate e perfezionate. Anzi in continuo perfezionamento. Belle, tirate a lucido e anche ipercompetitive. Attenzione che quì cade la convinzione di tanti: perché dovrebbe inserire te con il tuo sito in alcune di queste SERP?

Piccoli bug a parte (anni fa erano tanti), per arrivare primo devi fare qualcosa in più (e meglio) dei competitor. Come? Devi lavorare prima di tutto sui contenuti (tanto per cominciare). Punto, non ci sono scuse!
Ovvio che poi devi lavorare sui tag, sulla velocità, sul codice… tutto ok. Ma se l’architettura dell’informazione e i contenuti sono fallaci, lo sarà anche il sito.

La strategia prima di tutto

La SEO, come ogni attività di marketing (e non solo!) non prescinde affatto da una strategia.
Devi avere degli obiettivi e tracciare la strada per arrivarci. E il percorso richieste tempo. La SEO, infatti, è una attività a lungo termine. Già. Non esistono miracoli e magie nella SEO. Serve impegno e tanto lavoro.

“Non esiste un metodo indolore per raggiungere i vostri obiettivi. Le idee da sole, senza impegno, non bastano. Senza cambiamento, senza passione e senza persone disposte ad affrontare un salto nel buio, la strategia è soltanto un guscio vuoto.”

Seth Godin

La SEO per l'utente, non per Google

Creare contenuti e progettarli per dare veramente un valore aggiunto. Questo è l’obiettivo di ogni SEO che si rispetti. Quando si lavora per l’utente la storia cambia. Vero, è un percorso lento all’inizio. Vanno pensati e prodotti contenuti originali, dunque no ‘copiaeincolla‘. Ma è un lavoro che verrà apprezzato dagli utenti. Il tempo speso a costruire un contenuto sarà percepito e premiato da chi legge!

Magari gli utenti leggeranno tutta la pagina, la condivideranno, la salveranno, cliccheranno sulle tue CTA (call to action… pulsanti), ci torneranno… come fate a pensare che tutte queste azioni Google non le noti? Sono interazioni base per capire se quel contenuto è apprezzato dall’utente.

Se è buono per l’utente è buono per Google.

SEO: la complessità fatta semplice

Link Building: dietro la rete di Google

Per riuscire a scalare le classifiche di Google è importante lavorare sui contenuti pensati per l’utente, l’abbiamo detto, ma in realtà dietro la SEO ci sono una miriade di aspetti tecnici fondamentali!
Uno di questi, la link building.
Cos’è la link building? Immagina il web come una ragnatela formata da tante pagine web collegate tra loro da ramificazioni, appunto i link. Più questa ragnatela è fitta e curata, costituita da fonti di collegamento autorevoli e affidabili, più  contribuirà alla visibilità e al posizionamento del sito.

Sembra impossibile destreggiarsi tra migliaia di link e fonti diverse? Se si procede con la giusta strategia diventa in realtà semplice, quasi elementare!

Analisi
studiamo i competitor e la loro struttura di link esterni, vedendo da dove arrivano e quanto sono autorevoli.

Strategia
come detto senza strategia non si va da nessuna parte! Ecco perché impostare degli obiettivi e capire come raggiungerli è fondamentale.

Schematizzazione
devi sempre avere sotto traccia i movimenti dei tuoi competitor e i possibili siti con cui collaborare.

Operatività
azioni di PR per mettersi in contatto con specifici siti, blog o giornali web con cui collaborare ottenendo link di qualità sui contenuti che contano.

Casi Studio

Ecco alcuni risultati ottenuti dai nostri clienti grazie alla SEO, inserita sempre in una strategia completa e multicanale.

Zaza Design

Installazione e progettazione di pergole e coperture da esterni.

Come abbiamo strutturato una strategia di contenuti finalizzata alla conversione, con la richiesta di preventivi e sopralluoghi.

Dati a confronto
Marzo – Giugno 2020
VS
Marzo – Giugno 2021
Numero di Form Compilati: +945% (345 vs 33)
Telefonate: +827% (204 vs 22)

SEO, anche nella tua città

Primo anche nei risultati di ricerca locali

Come Google mette il turbo alla tua attività locale

Pensi che la SEO serva solo alle attività che fanno tutto online? Niente di più sbagliato!
Anche nel caso di un’attività locale, la SEO è un canale di traffico (e di conversioni) essenziale.
Come? Intercettando le ricerche effettuate per la tua città o il tuo quartiere grazie a un ottimizzazione mirata e specifica. In questo modo raggiungerai chi è vicino a te e sta cercando attivamente il servizio o prodotto che tu offri!

VOGLIO FARE SEO CON VOI

La SEO guarda oltre

Una visione d'insieme oltre i limiti del semplice posizionamento

SEO non solo come mero posizionamento

Ma come strategia di marketing!
La SEO deve essere integrata in una strategia multicanale, accompagnando l’utente dalla visita alla conversione!

idea

Ecco qualche idea dove la SEO affianca gli altri canali:

  • Pubblico per il remarketing
    Il traffico organico su pagine mirate del sito alimenta il ‘Pubblico’ che utilizzeremo in remarketing sia nelle Meta Ads che Google Ads. Troppo tecnici? Forse sì. Contattaci e ne parliamo.
  • Lead per l’email marketing.
    Il traffico su pagine informative deve essere invogliato a lasciare una e-mail per saperne di più, per approfondire con future newsletter, webinar e corsi.
  • Supporto a Google Ads.
    Avere risultati organici nella stessa serp dove appare anche un tuo annuncio è un grande segnale di presenza e ‘presidio’!
  • Supporto a campagne offline.
    Qualsiasi campagna offline (radio, giornali, fiere) deve essere sostenuta online. Ti ascolto o vedo, non ricordo il nome del prodotto, del servizio o del brand, cosa faccio? Vado su Google, ovvio. Devi farti trovare.
Sfrutta al massimo la SEO

SEO: i concetti che non puoi ignorare

Pochi termini, quelli che ti servono per non farti fregare


Questi alcuni dei termini fondamentali da conoscere per capire la SEO ( e non farsi fregare dalle agenzie fuffa!)

Indicizzazione
L’inserimento del contenuto web all’interno del ”database” di Google e degli altri motori di ricerca.

Posizionamento
L’insieme delle azioni che vengono svolte per collocare un sito in una specifica posizione della SERP.

Query
Quello che un utente digita nella barra di ricerca del motore di ricerca.

Keyword Research
L’analisi delle parole chiave su cui strutturare la tua campagna di posizionamento.

SERP
Sta per Search Engine Result Page ed indica la classifica dei risultati che il motore di ricerca mostra agli utenti in risposta alla loro ricerca.

Risultati organici
Insieme delle pagine web presenti all’interno della SERP senza annunci a pagamento.

Onsite
L’ottimizzazione di tutti gli elementi che formano il sito web, dal codice fino a titoli e paragrafi.

Offsite
Tutte le azioni di ottimizzazione al di fuori del tuo sito che aiutano a migliorare la visibilità agli occhi di Google.

Local SEO
Tutte le pratiche di ottimizzazione del sito web specifiche per le ricerche locali.

Crawler
Il software che permette ai motori di ricerca di scansionare, leggere e capire i contenuti del tuo sito.